Vittore Fossati

Autore e gallerista Vittore Fossati si inserisce nella generazione di autori che partecipano a Viaggio in Italia, il viaggio di riscoperta dell’Italia della prima metà degli anni 80 promosso da Luigi Ghirri. Il paesaggio italiano è mutato e necessita di una nuova documentazione. Il fotografo scompare e la realtà pura, così com’è, torna al centro della fotografia. Fotografa dal 1977 e si occupa prevalentemente di paesaggio. Non si tratta di una fotografia casuale, ma che si discosta dalla volontà di manipolazioni semantiche. Il fotografo consegna allo spettatore l’immagine così com’è, lasciandolo libero di interpretare la giusta lettura di un fatto. Vittore Fossati crede in una fotografia razionale, che sia capace di disincantare lo spettatore per farlo riflettere sulla realtà. Proprio per questa ragione si definisce uno S-Paesaggista, in quanto convinto che il prendere coscienza dello spaesamento è forse il primo passo per ritrovare un orientamento in questo mondo complesso.